Archivio di settembre 2008

Nutella!

mercoledì 10 settembre 2008

Sequoia NF

Sequoia NF

Lunedì 8 settembre mi trovavo a Lee Vining (California) quando, aggirandomi tra gli scaffali di un piccolo negozio, la vedo: la Nutella! Non potevo crederci, in quel posto sperduto, ma era proprio lei. Ma non è tutto: non ci crederete ma avevano anche… il Toblerone!! È proprio vero che nella vita le cose arrivano quando meno te lo aspetti, ed è allora che le gusti di più.

Ed è proprio così che in questo viaggio sto scoprendo i posti più belli, quelli che non si possono fotografare perché una foto non rende le sensazioni provate. Come oggi, dopo aver cambiato ancora il percorso che avevo stabilito, mi ritrovo all’entrata di una valle incantevole. Sembrava scavata dall’impatto con un meteorite milioni di anni fa, forse è andata proprio così.

E allora ecco che arriva un altro piccolo suggerimento per chi si trovasse nei pressi del Lago Tahoe: andate a sud sulla 89, una strada chiusa in inverno… ma splendida in estate… E se avete voglia di un caffè, fermatevi al Store & Cafe del Sorensen’s Hope Valley RV Resort.

Per questa sera è tutto, anche perché sto rubando la linea a una delle poche case qui attorno, a Calpine, nel mezzo di una foresta della Plumas Sierra Nevada, dove il primo ristorante è a 15 chilometri e io sono l’unico ospite di questo Sierra Valley Lodge…

Grazie ancora a chi scrive anche sul blog e scusate se non riesco sempre a rispondere…

Ciao, Andrew.

Tag: , ,

12

venerdì 5 settembre 2008

Arizona

Arizona

Arizona. Alla fine della terza settimana sono arrivato in Arizona, e più precisamente a Page. È una cittadina sorta qualche decennio fa, credo con la costruzione della diga sul Colorado River. Partito da Frisco, Colorado (dove penso gli svizzeri abbiano lasciato il segno in passato), ho attraversato la parte meridionale dello Utah, facendo tappa a Moab, Torrey, Bryce e ora a Page.

Ho voluto scrivere questo articolo perché è stata una settimana ricca di emozioni dovute ai paesaggi incontrati lungo la strada. Ho assaggiato l’inizio del Gran Canyon a Moab, nell’Arches National Park e nel Canyonland NP, dove temporali e raffiche di vento hanno messo a dura prova la mia abilità (poca) di fotografo. La sabbia si infilava ovunque tanto che ho temuto per la mia compagna di avventura, la Canon 5D. Un’impresa tenerla ferma! E la sera grande pulizia di obiettivi e sensore! Vi è già capitato di dover togliere gli occhiali da sole perché il vento ve li porta via?

Ma poi l’arrivo del bel tempo, con lo spostamento sulla 95 verso Torrey, dove nel deserto ho trovato due cani abbandonati. Impossibile per me raccogliere due bei cani di grossa taglia, ma per fortuna erano in ottima salute e su quella strada transitano molti fuoristrada col ponte aperto, e sicuramente qualcuno li avrà condotti al sicuro. Lo sapevate che qui c’è una polizia apposta per la tutela dei cani? Meditiamo gente…

Ma la strada più bella, lungo la quale ho trovato una varietà incredibile di paesaggi e climi differenti, è la 12. La 12 che da Torrey porta al Bryce Canyon passando per la Dixie National Forest, attraversando i paesi di Boulder, ed Escalante. E continua, immettendosi nella 143, attraverso un altopiano che ho soprannominato la Piccola Svizzera, per i suoi pascoli verdi naturali (non irrigati), che in primavera devono essere uno spettacolo!

Una vera sorpresa dunque; quella che supponevo fosse una terra desertica tra Salt Lake City e il Grand Canyon, è invece una delle più ricche e variegate regioni che ho trovato in questo Paese. Il 12, numero particolare che ritrovo spesso sulla mia strada… e oggi, dopo giorni di assenza di segnale, anche il telefono a ripreso a funzionare, sulla 12. Scrivetevi questo numero se avete in programma un giro da queste parti!

Domani il viaggio continua, nel Grand Canyon, ma devo ancora preparare l’itinerario. Sì, perché ogni tanto cambio programma, e la sera decido dove andare. La sera, dopo aver trovato un Motel, fatto la doccia, cenato, scaricato e selezionato le foto, letto la posta, aggiornato il sito, ricaricato le batterie dei vari apparecchi, masterizzato i DVD, magari fatto il bucato, la sera decido… prima di dormire.

Buonanotte dunque, o buongiorno Europa…

Andrew.

Tag: , , , ,