Blog

Colorado!

sabato 30 agosto 2008

Colorado Rocky Mountains

Colorado Rocky Mountains

Ciao ragazzi! Cammina e cammina, siamo arrivati alla fine della seconda settimana di viaggio. Ho percorso più di 2’500 miglia ed ora mi trovo a Walden in Colorado, su un altopiano a 2’300 m.s.m., nel mezzo delle Colorado Rocky Mountains. Sto conoscendo molte persone, come Diego, che fa il cameriere a Jackson, ma che vorrebbe studiare architettura a Milano (buona fortuna).

Nelle lunghe ore di viaggio ho tempo di riflettere su ciò che vedo, sul perché di certe abitudini degli americani che a noi sembrano tanto strane ad esempio. Il 24 agosto ad Helena sono uscito a piedi per cercare un ristorante. Dopo 10 min stavo per schiattare dal caldo: 36° alle 18.30. Mi sono rifugiato in un McDonald e quando sono uscito la porta d’entrata scottava così tanto da non poterla toccare. Senza quindi voler giustificare nessuno, mi sono reso conto che bisogna prima conoscere per poter… comprendere. Per sapere chi sei bisogna chiedersi da dove vieni, dove sei e dove stai andando. Proprio le domande che deve porsi un forestale quando ha di fronte un bosco e deve decidere cosa fare per curarlo.

In ogni caso domani si riparte direzione sud, voglio gironzolare un po’ tra le foreste delle montagne rocciose.

Alla prossima e scrivete…

Andrew.

Tag: , , ,

4 commenti a 'Colorado!'

  1. Francesca (Mari scribit...) scrive:

    Ciao Andrea! Ho letto x tel a Fra.”Colorado” e mi permetto di scriverti personalmente qualche commento. *Speciale il tuo girovagare ed è comprensibile che lo devi far da solo… ma nel Colorado non ci sono puma e serpenti? Ed è incredibile come la temperatura sia ancora così alta a simili altezze! Sicuramente il panorama è affascinante, ma come si potrebbe “curare” un bosco se fosse ammalato? Sembri proprio un Cow-boy! E le notti, le passi in tenda? Molte domande alle quali darai risposta in TI… Le altre, quelle esistenziali nascono in questi posti, ascetici, quando tu sei l’unico responsabile di te stesso e il tutto dipende unicamente da te! Questo tuo viaggio ti servirà per il tuo lavoro?* Buona continuazione con tanta fortuna! Ciao Fra (e Mari)

  2. Patty scrive:

    Ciao Andrew,
    How are you? Come va il tuo inglese! Ti ho visto col cappello e le prime domande esistenziali, e mi dico che il viaggio sta avendo i suoi effetti! Non ti nascondo che ti invidio molto per questo tuo avventuroso viaggio e sono tanto felice per te. Non vedo l’ora di vedere le tue foto e sentire i tuoi racconti, ma per ora goditela tutta e facci vedere i posti di quello sconfinato paese.
    Un abbraccio da questo minuscolo Ticino
    Patty Zucchi

  3. Anna scrive:

    Ciao Andrew, io ti ammiro proprio perché in questa esperienza sei responsabile di te stesso al 100%. Quando si ama la natura si impara a conoscerla e a rendersi conto che gli animali più pericolosi sono gli umani. Continua così…..
    Un salutone…………….Anna

  4. carla e fiorenza scrive:

    Ciao Andrew,
    siamo un po’ in ritardo ma anche noi ti facciamo tanti auguri per il tuo compleanno, l’America ti permette di esprimere la tua arte nel migliore dei modi e sicuramente saprai farne tesoro quando con il cappello da Ranger percorrerai in lungo e in largo la valle di Muggio.
    Se puoi fai qualche verifica Nais. Qui tutto Ok.
    Buon divertimento e tanti cari saluti.

    Le tue Zecche.

Lascia un commento